Favara sul web
WordPress Templates
Home » PROFESSIONISTI » agenzie immobiliari » Vendere ai Cinesi…quando gli italiani non comprano più!

Vendere ai Cinesi…quando gli italiani non comprano più!

Cina

, ecco l’ultima novità dal web. Gli italiani che investono nel settore immobiliare, sopratutto commerciale, sono sempre meno; per non parlare poi delle famiglie che cercano un immobile per uso abitativo, stanno diventando una specie in via di estinzione! … Ecco, allora, che le speranze dei venditori sembrano riporsi verso i mercati esteri, in particolare Russia (ne abbiamo già parlato) e Cina. Funzionerà davvero?

L’opinione comune che ormai gli italiani non hanno più soldi e dunque bisogna cercare i prossimi acquirenti tra i Cinesi, Russi e Arabi sembra prendere forma e svilupparsi sempre di più anche sul web. La testimonianza ci arriva dalla nascita di due siti web (il cui successo potrebbe aprire la strada a molti altri…): vendereaicinesi.it e cinesichecomprano.com, che offrono servizi a pagamento destinati alla traduzione del proprio annuncio di vendita in lingua cinese e la promozione su stampa cartacea e online specializzata. Non mancano i primi immobili in vendita della Provincia di Agrigento, ma non abbiamo rilevato (almeno ad oggi!) la presenza di attività commerciali e immobili favaresi.

Ma un dubbio ci perseguita: non sarebbe meglio abbassare le proprie richieste e cercare compratori locali? I cinesi e le altre popolazioni straniere lavorano, accrescono la propria ricchezza e, per ovvi motivi, “spediscono” tutto il proprio guadagno nella terra madre, facendo crescere la loro economia a discapito della nostra. Siamo sicuri che a lungo termine il guadagno di pochi non si trasformi nell’impoverimento di tanti?

La domanda immobiliare interna è tutt’altro che morta, le famiglie del nostro Paese sono culturalmente predisposte ad acquistare la casa; il vero problema oggi sono i prezzi delle abitazioni, non è solo un problema di accesso al credito. Con la Lira un appartamento costava 40/50 volte il reddito mensile di un operaio/impiegato; oggi per lo stesso appartamento occorre indebitarsi per 100-150 volte il proprio reddito mensile. Questa evoluzione si inserisce in un contesto in cui non si registra una notevole inflazione e conseguenti aggiustamenti dei redditi verso l’alto, bensì l’inverso!

letture: 3432

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>